Recensioni

Il Corriere della Sera
Alba Campeol
Lydia Capasso 22-11-2021

Addio ad Alba Campeol, la mamma del tiramisù

<

Alba Di Pillo Campeol è da molti considerata l’inventrice del dolce italiano per eccellenza. Il marito, Ado Campeol, era scomparso due settimane fa

Era la «mamma» del tiramisù. Alba di Pillo Campeol è scomparsa oggi a neanche due settimane dalla morte del suo compagno di vita Ado Campeol, morto a 93 anni il 30 ottobre, con il quale avevano dato vita alla celebre ricetta famosa in tutto il mondo e diventata un simbolo dell’Italia.

La lunga carriera

Ado Campeol ha lavorato nel locale della sua famiglia dal 1939, da quando era ragazzino fino al 2014 (anno in cui il locale «Le Beccherie» è stato ceduto a Paolo Lai), ed era considerato una vera personalità nel mondo della ristorazione veneta, tanto che era stato presidente provinciale Fipe, la federazione italiana pubblici esercizi. Dopo l’incontro con la moglie Alba, aveva deciso di continuare con lei nell’attività della ristorazione. Ed è proprio qui che si pensa sia nata (forse per un errore) la celebre ricetta.

 
Daily Mail
tiramisù daily mail
Jane Fryer 22-11-2021

Viagra in a pudding! A pick-me-up for Italian ladies of the night? Or a dish born by mistake? As the 'father' of tiramisu dies, JANE FRYER argues there is one stimulating conclusion

<

Here's a quick culinary starter for ten.

Question: If you were feeling sluggish, lacking the necessary ‘oomph’, but still keen to hold your own in the bedroom department, which of the following could be relied on to perk you up in all the right places?

1. A platter of freshly shucked oysters and a glass of vintage champagne.

2. One small spoonful of honey with powdered ginseng.

3. Several ripe figs.

4. A large portion of tiramisu, that rich, layered pudding of sponge fingers dipped in coffee and alcohol and served with whipped eggs, sugar, mascarpone cheese and cocoa.

And the answer is . . . all of them!

Yes, each of these is widely thought to be an aphrodisiac: even tiramisu, which has a cholesterol count to set your heart into spasm.

Thanks to its alleged ‘perking’ qualities, this staple of Italian menus around the world has long been relied upon to add a certain ‘va va voom’ to proceedings when couples finally leave the table and venture upstairs.

 

Continua su Daily Mail

 
SvD Kultur
21-11-2021

Tiramisumysteriet

<

svd 1

svd 2

 

svd 3

 
la Repubblica
Ado Campeol
 
The Thelegraph
Ado Campeol and his wife Alba Di Pillo at Le Beccherie restaurant in Treviso with their tiramisù
02-11-2021

Ado Campeol, ‘father of tiramisu’ who helped the rich pudding to become a staple of Italian menus around the world – obituary

<

Over the years some have attributed the name tiramisu (meaning ‘pick-me-up’) to the dessert’s supposed aphrodisiac qualities

Ado Campeol, who has died aged 93, was a restaurateur in the Veneto region of northern Italy credited as the “father of tiramisu”, the cholesterol-rich pudding of sponge fingers dipped in coffee (and often alcohol), layered with whipped eggs, sugar and mascarpone cheese and topped with cocoa powder....

Continua su The Telegraph

 
Cook - Corriere della Sera
 
la Repubblica
Aldo Campeol
Eleonora Cozzella 30-10-2021

Addio a Ado Campeol, il papà del tiramisù

<

Titolare dello storico ristorante "Alle Beccherie" di Treviso, è considerato il primo creatore del dolce italiano più amato del mondo. Aveva 93 anni

Il tiramisù perde il suo papà, Ado Campeol titolare dello storico ristorante “Alle Beccherie” di Treviso dove secondo la tradizione sarebbe nato il dolce italiano più famoso del mondo sia nato. È scomparso all’età di 93 anni, molti dei quali dedicati a celebrare l’irresistibile mix di mascarpone, uova, zucchero, alternato a strati di savoiardi inzuppati nel caffè.

 

Continua su la Repubblica

 
Il Sole 24 ore
Tiramisu Sole24Ore
Giorgio dell'Orefice 02-12-2020

Effetto tiramisù, per il mascarpone boom dell’export: +20% in Francia e Germania

<

In Italia si producono 100mila tonnellate di mascarpone per un business da 450 milioni

C’è un prodotto alimentare italiano che, in sordina, dallo scorso anno ha messo a segno un vero e proprio boom delle esportazioni. Infatti dopo anni di crescita costante ma con tassi tra il +1 e il +1,5% nel 2019 ha registrato nelle vendite oltrefrontiera un +6,5% seguito da un +15% nei primi otto mesi del 2020 (con punte del +20% in Germania, Francia, Belgio e Inghilterra). Si tratta del mascarpone, vera e propria chicca made in Italy le cui performance internazionali stanno convincendo anche produttori spagnoli e americani che in passato l’avevano a lungo snobbato.

Un’accelerazione rilevante anche perché messa a segno da un prodotto che è tutt’altro che di nicchia visto che se ne producono circa 100mila tonnellate l’anno per un giro d’affari di 450 milioni di euro. «Un prodotto tra l’altro – spiegano ad Assolatte – che anche in Italia è stato uno dei campioni del lockdown con vendite che nell’ultima settimana di marzo sono cresciute del 99% rispetto allo stesso periodo 2019».

...

Continua su Il Sole 24 ore

 
First & Food
food firstonline tiramisu
Valentina Nubola 27-09-2020

Tiramisù World Cup: 100 assaggiatori per 200 dolci da tutto il mondo

<

Si avvicina la competizione più golosa dell’anno. Tre giorni dedicati al re dei dolci: il tiramisù. Dal 30 ottobre fino all’1 novembre, a Treviso, una giuria popolare e un team di esperti decreteranno il miglior tiramisù del mondo. Una sfida a colpi di savoiardi e mascarpone che vedrà alla fine 2 vincitori: la versione classica e quella creativa.

La quarta edizione del Tiramisù World Cup 2020 è pronta per iniziare. La competizione annuale, ideata da Francesco Redi Ceo e founder del progetto, si svolgerà a Treviso dal 30 ottobre all’1 novembre 2020 nella suggestiva Piazza dei Signori, il tutto nel pieno rispetto delle norme anti-Covid. A competere saranno 200 pasticceri non-professionisti italiani e stranieri, che si sfideranno nella preparazione di uno dei dolci più amati di sempre.

Un’occasione imperdibile per gli amanti del dolce a base di caffè e mascarpone, ma non per i deboli di stomaco visto che i fortunati 100 selezionati dovranno assaggiare 200 tiramisù, di ogni tipo, e valutare ogni preparazione: dall’esecuzione tecnica alla presentazione estetica, fino all’ intensità gustativa e all’equilibrio dei sapori. Ma sarà un team di esperti a decretare alla fine il vincitore. La consegna delle ricette, in busta chiusa, avverrà al termine della gara, prevista per domenica 1° novembre alle ore 19.00 nell’ufficio di Piazza Sant’Andrea. 

Continua la lettura su food.firstonline.info